Post.it

Devo dire, e mi preme dirlo, che non riesco più a trasferire quello che vivo e penso su questo blog.

Vero anche che la mia vita è governata dalle emozioni e dai momenti che vivo con Biancaneve e che, di fatto, il resto mi sembra fluido e sempre risolvibile.

Al momento, e sottolineo al momento, mi sento forte abbastanza, lucida abbastanza, analitica abbastanza, coraggiosa abbastanza e strafottente abbastanza da affrontare la qualunque delle cose che capitano.

Avrei potuto, in questi giorni, scrivere post politici, religiosi e lavorativi in quantità, ma non mi va, non mi viene, non mi stanno nelle dita.

In compenso ho in mente una unica scena: Biancaneve che rovescia sulla cassettiera la foto del suo matrimonio. Le ho detto che ha fatto come lo psiconano con le foto della Lario sul comodino. Ma in verità mi sono emozionata come una bimba nuova.

Dormire con lei a casa sua, per tutto il resto c’è sticazzicard. 

Detto questo, mi scuso per la scarsezza di post e di parole scritte. Non chiudo Penelopebasta perché non si sa mai, potrei sempre voler ricominciare. E non lo chiudo anche perché Penelopebasta racconta due anni di vita di una persona qualunque in ogni genere di sfumature e nella sua vitale e ovvia progressione.

Magari a qualcuno serve. 

Baci e buona pasqua.

16 thoughts on “Post.it”

  1. Sono contenta per questo tuo momento ..ma mai chiudere codesto blog …ogni tanto è bello ritrovarci e trovare tue nuove …non deve essere un impegno ma un dolce “nascondiglio” quando vuoi noi tuoi assidui lettori siam quà.
    Per me questo tuo blog è stato di conforto e ispirazione per cui GRAZIE !!!!

    Un abbraccio e Buona Pasqua a tutti voi

  2. uèèèèèèèè e certo che non lo chiudi, qua stanno le nipoti emigranti che ogni tanto vengono qui e si sentono a casa… vedi che magari un giorno mi innamoro pure io…
    Vengo a fine aprile :)))) un bacio!!

  3. beh io potrei raccontare di una gatta italiana in Francia (ma purtroppo la traduzione letterale, une chatte italienne en France, avrebbe un significato tremendo). Potrei raccontare di una Penelope sballottata dai venti subpirenaici, pigra all’inverosimile e mollemente nostalgica …di che poi?…ma della sua vita romana, il che significa, alla fin fine, che mi sono trovata una chatte italienne en France finalmente felice della sua vita. E quando si e’ troppo felici bisogna cercare le parole evitando agli altri le siringhe di insulina. Questa e’, a mio parere, la ragione della temporanea sterilità letteraria della nostra amata chatte….

  4. Tranquille la nostra Penelope sà che x noi lei è una certezza !!!! e poi se anche io mi innamoro voi dovete essere le prime a sapere di questo sconvolgimento nonchè evento!!!

  5. je cherche des nouvelles, je viens visiter le site – sait-on jamais – mais la chatte se cache…Pourtant, elle va se deplacer, elle ira …..ou? Mais c’est la ville maternelle qui l’appelle, et elle sera pas seule la-bas. On y aura beaucoup de monde, et surtout quelle partie du monde qui maintenant va occuper le cerveau et le coeur de notre bien-aimée chatte. A plus.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...