Fiato corto

fiatone

Soundtrack: Koop ft Cecilia Stalin- Baby

Come avessi corso per chilometri (il numero è ininfluente, a me ne basta uno per avere il fiato corto).

Come se il cuore non reggesse.

Come se avessi trovato qualcosa che avevo perso da anni, compresa la speranza di ritrovarlo.

Bocca spalancata, petto in subbuglio, la guardo e l’anima mi sviene.

“Le cose accadono” dice una mia collega.

Ho davanti a me una donna che danza sul filo di cotone. Egregiamente. Non posso che stare a guardarla cercando di recuperare ossigeno.

Ohh.

Si terrà, in Roma, tra un po’, lo spettacolo da me scritto e da Alice interpretato.

Trattasi di faccenda ironica e cazzeggiante, ma non troppo.

Si terrà in un teatro around via Nazionale.

Un teatro vero, mica l’oratorio della parrocchia.

Quale parrocchia poi? figurati che infarto prenderebbe a loro…

 

4 thoughts on “Fiato corto”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...