Vado, però faccio gli auguri.

Sto partendo, torno il 7. Forse non avrò connessione. Prenderò del metadone per questo. Nel frattempo buon cambio di numero.

Volendo credere a tutti i costi che il nuovo anno possa significare davvero cose nuove e diverse, faccio i miei auspici ed auguri, escludendo quelle cose tipiche che tanto non possono accadere – tipo la pace nel mondo, una fidanzata per me e cibo per tutti -.

Che i toro possano dimostrare che gli astrologi dicono solo cazzate;

che chi si ritrova incastrato in una vita infelice possa spalmarsi di olio Singer e sgusciare via senza dolore da ciò che toglie il respiro;

che chi ha perso qualcuno se lo ritrovi dentro sorridendo;

che chi non riesce a stare fermo riesca a sentirsi felice per questo;

che chi è fermo al palo si decida ad improvvisare una lap dance liberatoria;

che chi ha rancori contro altri se li veda svampare come un vampiro colpito dalla luce del sole;

che chi desidera amare possa farlo in qualsiasi forma, modo, stato d’animo e colore gli passi per la testa;

che chi desidera essere amato/a lo sia secondo i propri gusti senza che nessuno stia lì a rompere il cazzo che non va bene;

che chi vuole un figlio lo abbia;

che chi ha un figlio lo cresca al meglio di sé;

che questo blog venga letto da valanghe di gente;

che la parola “equivoco” scompaia dal vocabolario mondiale con una interpellanza dell’ONU;

che Biancaneve si rilassi che c’è andata di lusso;

che chi si è perso si ritrovi;

che io smetta di scrivere auguri banali e stereotipati come questi;

che si diventi tutte multiorgasmiche e con un segnale luminoso intermittente che indichi il punto G;

che le lesbiche si trovino una definizione migliore (tipo “lellepop” ma anche “femmenazze” oppure “quadruple X”);

che io possa trombare a capodanno così trombo tutto l’anno (ma le premesse sono pessime, lasciam stare);

che l’emo ebetoide kreutzer jacob che ho per capo vinca alla lotteria e ci paghi tutti i mesi;

che chi ha talento lo dimostri;

che chi non ha talento se ne vada affanculo;

che le persone che conosco stiano meglio;

anche quelle che non conosco che oggi sono generosa;

che la mia gatta campi altri 10 anni;

che vivere sia una bella cosa e non “una tragedia intervallata da immani cataclismi” (citazione di una frase tipica del pater);

che le mie ex fidanzate smettano di sentirsi offese perché ho scritto tutti i cazzi loro su Penelopebasta;

che chi è agitato si plachi e chi è rilassato si agiti.

Mi pare abbastanza.

See u soon

Penelope

 

 

15 thoughts on “Vado, però faccio gli auguri.”

  1. gli auguri più originali che leggo da anni a questa parte..p.s, una sola aggiuntina, che i gatti di tutti campino almeno altri 10 anni e +, compreso il mio >.<

  2. buona fine e buon inizio… che lo chiuda con te questo cerchio tremendo è già un buon inizio. camminando, vivendo.
    e ovviamente FNDADAAA!!! SVEGLIA CON LA FANTASFERAAAA

  3. anche a te! non so se per te è una buona cosa, ma tra le cose buone del 2008 ci metto anche l’averti conosciuta…. Buon inizio d’anno e soprattutto buon proseguimento!

  4. non sono per niente stereotipati e te li ricambio con tutto l’affetto di cui tutta la tribus riunita a capodanno è capace.
    Però…
    premesso
    che sono assolutamente convinto di essere del tutto privo di qualsiasi talento;
    che c’ho messo anni di tentativi in diverse discipline per convincermi di questo e per farmene una ragione;
    che, riflettendo, non valeva in ogni caso la pena di suicidarsi per questo;
    inoltro quindi rispettosa istanza alla S.V.
    di evitare di essere mandato a fanculo per non aggiungere danno alla beffa!

  5. Si, è abbastanza Penelope.
    spero per te che la tua vacanza prosegui per il meglio.
    io sono arrivata oggi dai monti anche se ho evitato di sciare per non provocare valanghe… e poi non era il caso di mobilitare i soccorsi alpini.
    buon anno Penelope e vedrai che tutto ciò che desideri arriverà, se ti comporterai bene (:-)

  6. @Dandy: pace – Augh
    @Caigo: welcome
    @vita: io mi comporto da vera signorina perbenina. Auguri vita, buon 2009.
    @tribus: tu hai lo speciale talento di conservare i legami e di ovattare delicatamente qualsiasi evento o persona. Infatti sei ancora lì, a tenere incollata la Tribus. Vuoi mettere?
    @Amos: spero bene che siano auguri e non subliminale pubblicità al tuo blog. Se è solo pubblicità, bastava dirlo.
    @Crila: vediamoci presto, che mi fai troppo ridere.
    @Elide: mi mancherai nei prossimi mesi. Come sempre.
    @Alice: fndada
    @Nelson: brevettiamola!
    @Sauge: lunga vita ai gatti del mondo.
    @Surfer: ormai non sei più tanto di passaggio, si ha da dire.
    @Tutti: iniziamo l’anno con leggerezza, così arriviamo alla fine meno sfranti.

  7. grazie infinite, ma sai bene bene che il talento di cui parli non appartiene a me, ma alla mogliera che lo ereditò da sua madre.
    Grazie ancora in ogni caso.

  8. @Antaiki: in ritardo, ma auguri anche a te.
    @Tribus: Tesoro mio, la mogliera non ce la farebbe se non avesse tal maritozzo, non fare il modesto del cazzo. E gli insegnamenti della Grande Madre li hai dentro anche tu.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...