Proud2bme

Soundtrack: Gorillaz Feel good Inc.

Post veloce e arraffazzonato che è tardi e domani sveglia alle 6.

Stasera cena di colleganza. Tutte femmine. tutte non accompagnate. Età variabile dai 55 ai 23. Locale in quel di Poggio non so che vicino a Fidene.

Per farla breve, arrivati al locale, si materializza la ormai famosa terapista detta “mani in cuollo”: 23 anni, solare, carnale, morbida, vestita di poco e bella da svenimento (detto da tutte, non certo da me che ho il mariolo in corpo).

‘Na visione.

La mia collega M°° mi guarda e comincia a ridere e pariarmi in cuollo (=sfottermi, prendersi giuoco di me N.d.T.) con la successiva alleanza della collega S** e della collega V** mentre sudavo freddo e mi ripetevo mentalmente frasi raggelanti per non far sgamare la bavetta al lato della bocca.

Quando poi Ella è venuta alle mie spalle a farsi fare una foto, si è raggiunto il delirio collettivo della presa per il culo. Io cantavo nel mio cranio il mantra anti figur di merd: “sei in una caverna buia e qui non c’è nessuno, fa freddo e non senti niente”. Non scendo in particolari ulteriori che non vorrei perdere in dignità. Ho un’età che peraltro corrisponde a quella della madre di colei, oltretutto. Pedofilia genetica.

Mi hanno sfottuto tutta la santa sera. A morte. Divertentissimo e mi fanno ancora male le mascelle e gli addominali.

Ora, dico io, cosa c’è di più bello dell’accorgersi che la tua omosessualità può diventare oggetto di complicità, leggerezza e divertimento con le persone con le quali condividi le tue giornate?

E rendersi conto che hai cambiato la cabeza di persone rigide e pregiudizievoli?

Potrebbe sembrare un discorso adolescenziale e militante, ma è solo un gran piacere che scopro, di tanto in tanto, nella mia vita.

E non è che ho colleghe speciali (massì, anche pure), è che la testa della gente si cambia così.

Quindi, nell’ebbrezza onnipotente del post-birra, raccomando caldamente a tutte le lesbiche che passano le proprie giornate a mentire e nascondersi e ad avere paura e a farsi paranoie assurde su quello che le persone possono pensare di loro, di FOTTERSENE. Perché possono succedere solo buone cose.

Sono lesbica e me ne vanto e questo post pare una raccolta di pensierini di terza elementare.

Che meraviglia.

 

4 thoughts on “Proud2bme”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...