Bah!

Soundtrack: Jem They

Ho per le mani una ipotesi di casa ma è difficilissimo prendere una decisione. La casa è cara ma è un tutto-compreso strabiliante. Non riesco a capire se mi conviene o no.

Ci penserò domani, disse una filosofa di inizio secolo. Carta penna e conti del salumier.

Non apprezzate i miei momenti di libero delirio. Me ne dispiace. Ma anche no.

Allora, nei prossimi giorni ho da fare cose che, in genere, non riesco a fare neanche in un mese. Una gran testa di cazzo, vedremo di migliorare.

Ho avuto, ier sera, una conversazione illuminante con la Cugina. L’Icona di famiglia.

In ogni famiglia, credo, esistono ruoli assegnati, figure retoriche (a volte anche figure di merda) e inamovibili opinioni su ognuno dei componenti.

C’è l’estroverso, l’originale (che, perlopiù, è quello che nessuno capisce bene e si comporta in modo piuttosto inconcludente, ma gli si vuole troppo bene per dargli del disadattato), il superintelligente, quello che “più di tanto…”, quello chiuso, quello che fa sempre casini e quello che li risolve tutti, il ribelle fino a 80 anni, il pragmatico pure in pieno alzheimer, lo studioso, il fancazzista. E non importa se sei stato una testa di cazzo per 30 anni e poi sei diventato presidente della General Electric a 31, resterai sempre la testa di cazzo e, viceversa: hai preso tre lauree e poi ti sei sfrantumato il cervello a botte di crack? non importa, sei quello intelligente e capace (in un momento difficile però, anche se dura da 25 anni).

Immagino valga per tuttissimi.

Noi non siamo tanti, in verità, quindi è necessario rivestire un paio di ruoli a testa. Per sfangarla con stile abbiamo anche aggiunto elementi esterni. La famiglia allargata si forma per necessità di questo tipo, non certo per generosità.

Abbiamo avuto di tutto un po’, con una forte propensione per ruoli statici, contrastanti e in odore di disordine mentale (lo slash divide i due ruoli fondamentali rivestiti da ogni singolo componente):

  • La studiosa pacata cazzi suoi/refugium peccatorum – che sta per: “risolvimela tu”;
  • la fancazzista iperreattiva/creativa ed emotivamente espressiva – che sta per: “la lesbica”;
  • l’icona iperintelligente algida/fantasiosa tormentata – che sta per: “vive in un altro mondo”;
  • il manager/sognatore maldestro – che sta per: “sarà mica ricchione?”;
  • Quella che “meno male che non ci arriva che sennò non ce l’avrebbe fatta”/la sopravvissuta – che sta per: “le sfighe tutte lei”;
  • ill tossico psicopatico/il bravo ragazzo – che sta per: “non è colpa sua”; 
  • lo scambio in culla perché troppo diverso da tutti (è persino diventato ricco!)/ – lui solo questo;
  • la depressa cronica immotivata/la viaggiatrice – che sta per: “ma che cazzo di lavoro fa?”;
  • il bello e dannato sfigato/spacciatore di fidanzate bonissime – acquisito;
  • la psicolabile bona/attualmente badante del pater – acquisita.

Negli anni ci siamo ridotti, ma lo zoccolo duro (essenzialmente le femmine) resiste tenendosi stretto il proprio ruolo familiare.

Non si potrebbe sopravvivere ai meccanismi familiari, altrimenti.

Ovviamente nessuno è così. Nessuno è statico, nessuno è fermo al palo da 40 anni, nessuno si sogna di vedersi con tale scarso realismo e cecità indotta.

O no?

 

P.S. La foto è della mia famiglia.

10 thoughts on “Bah!”

  1. @Elide: ti sei offesa? guarda che tu e i tuoi 6 cugini in II grado meritereste un capitolo a parte…
    @Omaha: la metà ebrea della famiglia ha una ossessiva tendenza alla conservazione dei documenti e delle foto. Ne ho molte altre e anche una Ketubà in lingua greca del 1900. Una cosa fichissima.
    @caporale: grazie, apprezzo e mi ricarico.
    @Nelson: e chi ti dice che io sia obbiettiva?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...