Piccole stranissime cose

 POI SPIEGO

Soundtrack: The Jealous girlfriends – Secret Identity

Elenco fatti della giornata.

1

Sono rimasta assai turbata da questa cosa terrificante successa in Sicilia. A tratti il pensiero si intoppa sull’orrore del gesto, sull’orrore di una adolescenza così atroce, sull’orrore raggiungibile dai singoli individui.

2

Ho cercato di parlare di quest’altra faccenda con varie persone, ma pare sconcerti solo me che una madre cerchi di spanzare (=uccidere con una coltellata al ventre N.d.T.) la propria figlia 16enne perché lesbica. Paese di merda che vuole i figli morti piuttosto che omosessuali.

3

Quanto è faticoso cercare di far capire al prossimo che le scelte sono personali e che non si subisce un cazzo a meno che non ti abbiano puntato una pistola carica alla tempia e che, nel caso si voglia davvero qualcosa, ci si muove per prenderla.

4

Oggi è venuto al Centro dove lavoro un logopedista maschio. Un tipo fichissimo che pare la copia sputata di Sayid di “Lost” (vedi foto). 34 anni, laureato in lettere, palestinese, logopedista diplomato, bello e caruccio di modi.

Dopo il colloquio fatto con la NPI, si parlava del fatto che un logopedista maschio è benvenuto perché spesso necessario in alcuni particolari casi (una marea di bambini comportamentali vivono in un gineceo invidiabile per me, ma massacrante per loro, quindi il riferimento maschile può diventare di per sé una terapia, non sto qui a spiegare meglio che mi rompo il cazzo, è intuitivo) ma che, purtroppo, costui avesse poca esperienza nel campo.

Ora, considerando che dove lavoro io, attualmente, sono state prese almeno 4 neologopediste giovanissime e assolutamente vergini dal punto di vista professionale, mi è venuto il dubbio che, in fondo, la sua esclusione, fosse una questione non dico razzista, che mi pare troppo, ma da diffidenza extrapaesana. Ho sollevato dubbi e si è riconsiderata la sua candidatura.

Una delle serie motivazioni per rimetterlo in lista è stata: “Se attiva la Penelope, bisogna tenerne conto”. Per attivare leggi “attizzare”. Perché ho avuto un attimo di vero sbandamento.

Vedi un po’ se un 34enne palestinese maschio deve essere raccomandato da una 45enne halfjewish lesbica.

Che se lo porterebbe pure a letto volentieri.

Stranezze.

5

Domani sveglia alle 6, lavoro e corso. Giornatona spaventosa. Ma la sera doppio appuntamento e rivedo anche un po’ V**, che mi fa piacere assaje e me la coccolo un po’. Poi week end “cazzi miei” con cambio stagione, cugini e cazzeggio assoluto.

6

Oggi ho smanettato come un’adolescente tra pc e cellulare e mi sono fatta una serie di sounerie assurde per il cell nuovo, spacciandone alcune sul lavoro e facendo felice la nipotazza Elide con The Niro on the phone. Mi sono sentita sfaccimmissima.

Ma dubito ve ne fotta qualcosa.

Advertisements

3 thoughts on “Piccole stranissime cose”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...