Non ho voglia

stats-1.png 

Soundtrack: Marvin Gaye – Sexual healing

Non ho voglia di scrivere in questi giorni.

E poi che faccio quando arrivo a 20.000 contatti?

Insomma mi pare di aver perso un po’ di verve, una gran seccatura. Mi piacerebbe ancora parlare del mio lavoro, della follia delle interazioni tra lesbiche (un capitolo sulle relazioni simbiotiche tipiche, non sarebbe male), del mio rigurgito post adolescenziale che mi fa stare veramente bene (sarà normale a 45 anni?), dei regali che voglio per il mio compleanno, delle cose che cambiano, di mia nipote, della voglia di fare cose nuove che ho, dello strano fluire delle coincidenze, del culo che ho (in senso metaforico), della mia voglia di mare e di prendere sole e di farmi il bagno che la prima volta dopo l’inverno è sempre una sensazione fantastica.

E ho voglia di andare in barca, di ballare, di incontrare un gran numero di donne, di trovare il giusto equilibrio tra narcicismo e disistima.

Roma mi piace. Ci sono voluti quasi 3 anni ma, cazzo, Roma mi piace.

Un’altra caccia a Penelope? la prima è stata una caccia fortunata, ma mi sa che devo trovare un’altro tipo di cosa. Si accettano suggerimenti.

E poi che fine avete fatto tutti? il blog vede un calo demografico imbarazzante. Pochi commenti e pochi contatti.

Ho anche la sensazione che si sia abbassata la qualità di quello che scrivo. Sarà che vivo di più.

Forse mi devo fermare per un po’.

Ci penserò.

 

Annunci

8 thoughts on “Non ho voglia”

  1. ti leggo spesso ed il grafico dei lettori potrei fartelo anche solo leggendo quello che scrivi;penelope triste?1000 punti.penelope disperata?10000 punti.penelope sola al pc?non basterebbe uno stadio.penelope vuole vivere ed amare?10 punti.Penelope forse e’ amata?…………………..PENELOPE CHI?

  2. è da un pò che leggo il tuo blog. Un appuntamento fisso, una parentesi piacevole… E siamo in tanti a seguirti solo che alcuni, come me, un pò per pigrizia, un pò per timidezza, stanno in silenzio. Volevo dirtelo. Ciao penelope. Benvenuta tra le cose piccole ma belle e piacevoli della mia vita.

  3. Non c’è giorno che io non passi dal tuo blog…anche se resto per lo più tra i lettori silenziosi…che tu sia disperata, arrabbiata o felice, è sempre un piacere leggerti. Concordo sul fatto che quando si vive di più spesso si scrive di meno, o comunque diversamente. Almeno per quanto riguarda la mia esperienza. Beh, goditi questo momento!

    Kat

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...