Effusioni in pubblico?

bacio.jpg

Soundtrack: Les Nubians – Temperature Rising 

Oggi giornata fessa, da giorni poca ispirazione. Ho scritto qualcosa sulla mia gatta, non credo interessi ad alcuno.

Poi mi viene l’ansia che ci si aspetta un post al giorno.

Invece ho da lamentare, per l’ennesima volta, il fatto che mi manca la mia musica (una ventina di giga, mi ci vorrà un anno per rifarla), i miei raccontini, le mie rubriche e-mail e tutto quello che è rimasto sul computer di S**. Ci sarà una soluzione? Eventuali consigli sono benvenuti.

Se tutto va bene tra poco vado alla mostra della Pop Art con le mie amichette lipsick per eccellenza: R** & B**.

Vorrei spiegare quanto può essere difficile per me (che sono vintage e imbarazzosa, come si evince dal precedente post), uscire e circolare per il mondo con loro due.

L’ultima volta eravamo in treno: loro due al di là del TAVolino, io e un ragazzotto perfetto sconosciuto da questo lato.

Considerato che R&B si baciano in continuazione (lo giuro, neanche due adolescenti che adolescono), io ho cercato di scomparire come mio solito (a breve ne spiegherò le ragioni). Dopo un quarto d’ora il ragazzotto che le aveva di fronte si è arreso, ha reclinato il capo sul tavolino e ha finto di dormire fino a Roma. Io lo capisco, povero ragazzo, immagino anche l’emozione di trovarsi davanti all’incarnazione delle proprie fantasie e non poter fare nulla per gioire e partecipare. Senza contare che, secondo me, si vede benissimo che le ragazze non aspettano l’intervento di un hombre, ma se la cavano benissimo da sole.

Perché questa non è una questione da poco, se ne parla su tutti i forum lesbici d’Italia. In realtà noi non siamo riconosciute come entità sessuali, cosa che invece ormai succede ai ricchioni, siamo un accessorio sessuale e basta. Guardate che la questione è importante. E’ anche uno dei motivi che porta la maggior parte della gente a non occuparsi proprio di noi lesbiche. Alla fine il problema è che il mondo è cazzocentrico e, senza dubbio, quasi tutti pensano che due donne giochino, ma il sesso vero non lo fanno.

Un giorno parlerò anche del sesso tra donne e spiegherò bene l’immane fatica e dedizione che prevede.

Poi si aggiungono le nuove generazioni: le piccerelle etero, nelle discoteche, fanno finta di baciarsi per attirare maschietti brufolerrimi. Un gioco appunto. E le lesbopiccerelle, che assomigliano ad un incrocio tra Jennifer Lopez (negli indumenti), Britney Spears (negli atteggiamenti) e Simona Ventura (nella cafonaggine e nell’arroganza), confondono le idee.  

Sono una vintage, come detto e ripetuto, ho una formazione d’antan: ci si neutralizza, ci si nasconde, si finge altro, si fa finta di niente, ci si protegge da pericoli veri o presunti. Quindi mi vergogno molto. So benissimo che non è giusto, ma così funziona. Sono anche fiera del fatto che altre riescano a farlo, mi sembra bellissimo ed emozionante, mi sembra il momento, mi sembra un diritto e mi sembra meglio di 20 anni fa, ma a me non riesce, mi aspetto sempre che qualcuno mi arresti (ma non esistono leggi del genere in Italia!) o mi meni.

Né mi ricordo più com’ero quando ero etero: mi baciavo o no per strada? e sul treno? secondo me sul treno no perché mi pare una situazione troppo promiscua. Ma davvero non lo so.

Insomma R&B sono una continua fonte di aneddoti e situazioni al limite. Se si baciano pure alle scuderie del Quirinale io mi consegno alla Polizia.

 

P.S. Il post scriptum lo sto inviando dalla camera di sicurezza del Quirinale…

Tra l’altro ieri sera prima puntata L WORD quinta serie. Solito fantasioso delirio, ma delizioso.

Annunci

6 thoughts on “Effusioni in pubblico?”

  1. Ciao P., non aver paura di essere arrestata o menata, non hai ne i capelli ricci e lunghi, ne un sorriso pensato, ne un corpo rifatto, ne una laurea finta e nemmeno un nickname da idiota! … ma la legge italiana prevede pene severe per queste qui?….e senza severe?

  2. sai cosa? quando vedo due donne che si baciano, o se è per questo due uomini, o casomai un uomo e una donna, mi viene da pensare a quei due quando, seduti di fronte al ristorante, non si parleranno e cercheranno di sentire i discorsi degli altri intorno, o anche solo le battute degli altri, qualcosa tanto per riempire il Vuoto.
    (sì questa fa il paio con la rinuncia alla poesia della neve per paura di scivolare…)
    però quando vedo le coppie, comunque siano assortite, che non si parlano più, non si dicono proprio, cerco di immaginarmeli quando si baciavano per strada pensando che la felicità fosse una qualità dell’essere così straordinaria da volerla condividere con gli altri e mi imbarazza la tenerezza che mi fanno.
    mah viva le effusioni, le non effusioni, viva quelle che le fanno e quelle che non le fanno, quelle che pensano di farle in futuro e quelle che “piuttosto la muerte”
    e tu piantala di battere la fiacca, e scrivi!

  3. Carissima,
    sei una continua fonte di approfondimento… forse la cultura omosessuale maschile è tale anche perchè, paradossalmente, viviamo in una società prettamente fallocentrica!!!

    Io ammiro le coppie omo che si baciano in pubblico o che magari camminano mano nella mano (del resto in città come Berlino, Madrid e Barcellona è prassi quotidiana). Credo che l’attuale rivoluzione sessuale, rispetto a quella del ’68, sia stata meno violenta, in termini di manifestazioni e violenze, ma più efficace…. quanto agli stronzi razzisti, quelli purtroppo ce li ritroveremo sempre tra le palle…. in Italia soprattutto; pensa allo scandalo scoppiato a roma davanti al colosseo l’estate scorsa…. quanta strada ancora da fare.

  4. Voglio anche io delle amiche Lipstick!!!

    A me le effusioni in pubblico (di qualsiasi tipo di coppia) se esagerate o che mi imbarazzano e possono anche dare fastidio.
    Anche quando ero etero non ero propensa a sbaciucchiarmi in giro. Tutto però dipende dal contesto: dove, con chi, chi c’è, cosa, …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...