Il furore dell’ex – 8, l’improvvisa tenerezza

pennyandfriend.jpgAssodata la mia vena vendicativa a freddo, la mia insospettata capacità di attendere il momento buono per lanciare offensive e controffensive di un certo peso stasera, per una serie di motivi che non esistono (in quanto prove che nessun tribunale americano accetterebbe perché illegalmente procurate), ho avuto il mio primo moto di tenerezza da 4 mesi a questa parte.

Ne sono persino orgogliosa.

Ed è un buon segno.

In situazioni tipiche come la mia e con un orrido carattere come il mio, si aspetta con avida fame la notizia o il particolare che ti faranno capire che lei, la ex, non se la passa poi tanto bene. Si attende la news come se fosse l’unico soffio di vento in grado di far ripartire una mongolfiera incaramata sul fondo del mare.

Quando arriva, perché arriva, non fa ripartire nulla. Chiarisce solo che si tratta di storie di povere criste (lei quanto me), in balia delle proprie terrificanti debolezze.

Ma almeno io non sono sola e, per giunta, sono in una mongolfiera che, per quanto incastrata da qualche parte, è pronta a risalire in quota.

Realizzo anche che, in fondo, io conosco le debolezze della senzapalle perché ne ho condiviso, per sei anni, la vita. E che lei non è solo questo.

Certo, talune cose mi restano inspiegabili. Chi mai manderebbe sms ai miei trentennali amici comunicando che si sono vissute “cose drammatiche” e che “si sopravvive”? Quale mente può partorire una azione così illogica? mi pare di stare in un film di Almodovar, e non per merito mio.

Mi viene anche il sospetto, all’improvviso che la tipa (A**), mi si sia parata davanti, alla serata inaugurale di Enzimi per vedere se ero io. Non ne sono sicura perchè non mi ricordo come è fatta, ma mi viene il dubbio che fosse lei. Perché venirmi davanti alla faccia? la gente è strana assaje.

Inoltre la vita fa strani giri, ma le persone sono sempre le stesse e, soprattutto, la gente con la cazzimma la cazzimma non la perde mai.

Come mi ha detto qualcuno, tutto ciò ha dei lati talmente esilaranti e nonsensistici che tra qualche anno sarà materia di gran divertimento postumo.

Vedo che non riesco a trattenere la ferocia, alla faccia della tenerezza. Forse meglio rivedere la semantica dei miei sentimenti.

Notte

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...