Lesbiche con le polacchine

seeee, vi piacerebbe eh?Soundtrack consigliata:  madreblu – orlando

Le lesbiche portano le polacchine.

E i lacci di cuoio al collo e ai polsi, i pantaloni hip hop, le canotte militari, gli anfibi, i capelli corti o lunghi e incolti, le unghie corte, le camicie da uomo, le borse grandi a tracolla, le giacche mimetiche, gli orologi da uomo, lo zippo, il coltellino svizzero, il pigiama “tuta scoordinata”, i calzettoni morbidi di lana, i colori scuri. La moto, la macchina lercia e ammaccata.

Se conoscete una donna che utilizza almeno tre di questi elementi (contemporaneamente) è lesbica.

Anche se lei spera che nessuno lo abbia capito.

Perchè le lesbiche vintage, prima dei 35 anni, si illudono sempre che nessuno lo abbia capito.

Ma le polacchine parlano da sole. Le polacchine beige, un po’ consunte ma sempre comode, allacciate con doppio nodo, hanno visto cose che voi umani non potete immaginare…

Discoteche gay sovraffollate nelle quali riesci a incontrare l’unica che proprio non volevi vedere…

Donne travestite da bidoni di petrolio che tentano approcci polipeschi…

Uomini verminosi che cercano di convincerti che “quello giusto non l’hai mai incontrato, vieni da me e porta un’amica che ti faccio vedere io”…

Checche sbattute che fingono di interagire con te – subumano invisibile, portatrice sana di organi sessuali cui avrebbe diritto lui e non tu, che manco ne fai il giusto uso – per conoscere l’amico tuo.

Le polacchine sanno. Sanno che la lesbica vintage cammina con la sofferenza cosmica sulle spalle (per questo strascina i piedi e non può portare i tacchi); sanno che bisogna essere pronte a effettuare lavori di una certa consistenza (traslochi, montaggi e smontaggi, impianti idraulici, interventi sulla moto, salvataggi notturni di principesse in panne sull’autostrada del brennero) e, infine, le polacchine sanno che saranno le prime a volare lontano – lontano lontano, stanno attaccate a quei piedi già da due anni ininterrotti – appena una la darà alla proprietaria dei piedi.

Quanto all’illusione che nessuno lo abbia capito, ho qui un questionario:

  1. I vostri familiari hanno smesso di fare la domanda “ma quando ti sposi?”

  2. Vostra madre ha smesso di regalarvi camicie da notte con i volant e magliettine con le paillettes?

  3. I vostri amici, quando vi chiedono del vostro partner, dicono “quella persona” e non utilizzano definizioni di genere in nessun momento della conversazione?

  4. Le ragazzine vi seguono per strada (mentre siete in moto, in macchina o a piedi di sera) e poi si scusano dicendo “ops ti avevo preso per un ragazzo”?

  5. Le colleghe vi guardano con tenerezza quando dite che vivete con un’amica cui siete molto legate?

  6. Quando, dopo 6 mesi, ammettete con le colleghe che sì, siete fidanzate con una persona, nessuno vi fà domande specifiche?

Se avete risposto sì anche ad una sola di queste domande: lo sanno tutti, probabilmente anche l’edicolante sotto casa vostra che, quando vi mette da parte i fumetti della marvel o della bonelli, dice alla moglie: “questo è per la lesbica con le polacchine”.

 

Annunci

7 thoughts on “Lesbiche con le polacchine”

  1. allora. i capelli corti (molto corti), ce li ho. le unghie corte, pure. le camicie da uomo, mi piacciono parecchio. le borse a tracolla (non grandi, però), le uso da secoli. le giacche mimetiche mi mancano, ma solo perché non trovo mai la microtaglia. non porto orologi, però se lo facessi, sarebbero senz’altro da uomo. i calzettoni morbidi di lana, non possono mancare. i colori scuri, sono quasi un must. La macchina, non mia ma che uso alla bisogna, è sufficientemente lercia e piuttosto ammaccata.

    bene, facendo due conti, dovrei proprio essere lesbica…
    oh, mio dio! ma, allora perché sono eeeterooo?

    penelope, mi hai fatto ridere.
    benvenuta. e alla prossima!

  2. Capelli corti, polacchine, pantaloni hip hop, anfibi, fumetti marvel, zippo in tasca, grosse borse a tracolla, camice di flanella sopra le magliette, colori scuri, spesso vestiti maschili.

    Sarà l’adolescenza, o forse sono lesbica e ancora non me ne rendo conto, boh.
    Eppure, per ora, gli uomini vanno ancora bene.. :\

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...