Il furore dell’ex – 1, premessa

ecco qua Soundtrack consigliata: Annie Lennox – Ghosts in my machine

Premessa

 Nel mio blog precedente ho fatto un casino esagerato in questa categoria: ho messo lei, la ex, per nome e cognome ed è finita su google.

In prima posizione con il riassuntino dei cazzi suoi in mondovisione.

E’ stato mortificante e divertente allo stesso tempo. Non volevo arrivare ad una cosa così, ma il mio vendicativo inconscio deve aver agito al posto mio. Tipo possessione…

Con l’aiuto di un’amichetta mia il problema si è risolto e i riferimenti scomparsi. Va meglio e cercherò di stare più attenta.

Non avrà più un nome e, questo, mi pare pure giusto in qualche modo.

Il problema è: come parlarne?

Vorrei riderci sopra ma ancora non sono pronta, vorrei andare libera nel paradiso dell’insulto, ma sono stanca.

Vorrei ridere sui miei residuali attacchi di invidia (perché lei sta con un’altra, già da prima ed è carina ed era etero…), ridere sulle palpitazioni che mi pigliano nei luoghi pubblici per il terrore sacro di incontrarla.

Pur essendo virtualmente impossibile in questa città spaventosamente grande, ne ho paura lo stesso.

Naturalmente, essendo io dimagrita 10 chili, avendo cambiato guardaroba, taglio di capelli e colore, stile e espressione, ho sperato anche di incontrarla per farmi vedere gran figa. Fortunatamente non accadde.

La settimana scorsa, quando avevo il graffio di Penelope nell’occhio, la mascella massacrata da 3 ore di intervento odontoiatrico (devitalizzazione e ricostruzione) e la macchina incidentata, ero certa che l’avrei incontrata. Fortunatamente non accadde.

Certo che tutti ‘sti casini in una settimana sola, fanno pensare…

Sono un po’ stanca di battagliare con i miei peggiori istinti, non trovo più il cibo che li nutre e loro non vogliono morire d’inedia. E’ così che mi ritrovo su internet a cercare spasmodicamente informazioni e a trovarle, persino.

E ogni volta che le trovo perdo qualcosa.

Ho trovato foto di lei fatte da altri, foto nelle quali la tipa sua la sta truccando. Ho riconosciuto quello sguardo, ho riconosciuto tutto quello che c’è dietro. E mi ha fatto male.

E non c’è un motivo per questo.

5 thoughts on “Il furore dell’ex – 1, premessa”

  1. Oddio, come ti capisco!!!
    A me basta pensare che tra un po’ saranno insieme da due (cioè quanto io sono stata con lei), per dapprima starci un filo male e poi avere un attacco d’ira (ben mascherato).
    Eppure ne sono uscita.
    Ma m’incazzo ancora!

  2. Pure la tipa che frequentavo due…anzi no oramai tre anni fa adesso sta con una etero carina, che si è lavorata mentre frequentava me. Il fidanzato della etero convertita al tempo fece un casino, io nel nome di un rispetto che metto sempre in prima linea anche con chi non lo meirta, mi sono rintanata nel mio dolore ed ho continuato a non darle fastidio così come non gliene davo nemmeno quando lei mi faceva certe cazzimmate non da poco.
    Ogni volta che la vedo per strada mi va ancora il cuore a mille, a volte ho dei rigurgiti di dolore e sogno di sfravecarla di mazzate e maleparole.
    Ma s tir a campà.

  3. Imogene sai…credo che a volte per sapere la verità basti semplicemente raccontarsela, spesso fingiamo di non vedere cose palesi ma purtroppo nel 90% dei casi la risposta è sempre quella più ovvia e semplice.
    Specie quando si parla di rapporti d’amore….e ancora di più quando si parla di donne 😉

  4. La risposta più ovvia e semplice in questo caso credo sia: tesoro, hai paura a dirmi tutta la verità. Forse le corna vere e proprie non le ho, ma di certo qualcosina – foss’anche solo un bacetto – è successo prima che tu d’improvviso mi lasciassi (dicendo poi che da 6 mesi non andava, ma che l’hai capito di botto).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...